Senza categoria

Recensione – Il palazzo della mezzannotte di Carlos Ruiz Zafon

Buongiorno Readers!

Nuova settimana, nuova recensione.

Oggi vorrei parlarvi de “Il palazzo della mezzanotte” il secondo capitolo della trilogia della nebbia di Carlos Ruiz Zafon.

TRAMA

Calcutta, 1916. Una locomotiva infuocata squarcia la notte portandosi dietro un carico di morti innocenti. Sotto una pioggia scrosciante, quella stessa notte, un giovane tenente inglese sacrifica la vita per portare in salvo due gemelli neonati inseguiti da un tragico destino. Calcutta, 1932. Ben, il gemello maschio, compie sedici anni, lascia l’orfanotrofio St. Patricks e festeggia l’inizio della sua vita adulta. È anche l’ultimo giorno della Chowbar Society, un club segreto che conta sette orfani come Ben, riunitosi per anni allo scoccare della mezzanotte sotto un tetto di stelle, nella sala principale di un antico edificio in rovina, il Palazzo della Mezzanotte. I sette ragazzi sono sicuri che quella sarà la loro ultima notte insieme, ma il passato bussa alla porta di Ben: la bellissima gemella che non sapeva di avere entra nel Palazzo con una pazzesca storia da raccontare. Le braci dell’incendio di sedici anni prima ricominciano ad ardere. Per tre interminabili giorni i membri della Chowbar Society cercano di decifrare ciò che si nasconde dietro al passato di Ben e di sua sorella, mentre combattono contro un secondo terribile incendio appiccato da un’ombra misteriosa. E, quando ormai l’inferno sembra aver preso il sopravvento e il compiersi del destino inevitabile, il fuoco all’improvviso si spegne… e una candida neve scende sulle strade di Calcutta.

RECENSIONE

“I luoghi in cui abbondano tristezza e miseria sono le ambientazioni preferite per storie di fantasmi e apparizioni”.

La primissima cosa da dire su questo libro come su tutti quelli dell’autore è un complimento alla prosa, Ruiz Zafon costruisce ogni sua frase con amore rendendo la prosa semplicemente stupefacente.
Non sono mai stata a Calcutta e non ho nessuna idea di come siano le strade o come la nebbia scenda dal fiume Hooghly ma con passaggi come il seguente sono subito trasportata li:

“Più andava, più la stazione di vetro e acciaio sembrava fondersi nella città: una giungla di mausolei di marmo anneriti da decenni di abbandono; pareti nude rivestite in ocra, blu e oro, i loro colori si staccavano dalla furia del monsone, lasciandoli sfocati e sbiaditi, come gli acquerelli che si dissolvono in uno stagno. “

Semplicemente stupendo.

Non ci sono dubbi sul fatto che l’autore sia assolutamente in grado di raccontare una storia elettrizzante, ma a differenza dell’altro suo libro che ho “letto/ascoltato” (recensione qui), questo mi ha lasciata un po’ più perplessa. Alcune delle situazioni sono rimaste in sospeso o non forse io non sono riuscita a stargli dietro e mi sono persa qualche passo.

Ma questa è l’unico punto a sfavore.

E poi ci sono i suoi personaggi. Ho adorato che i bambini siano al centro del libr e soprattutto ho apprezzato il fatto che si comportassero davvero come bambini. Troppo spesso nei libri YA, i bambini sono impossibilmente ‘maturi’ ma in entrambi i libri che ho letto di Carlos Ruiz Zafon, i suoi personaggi sono ancora bambini nel senso migliore: ricchi di meraviglia, di immaginazione e membri di club segreti.

Il Palazzo della Mezzanotte fa parte di una trilogia, e nonostante io abbia letto primo e secondo libro in sequenza, avrei potuto benissimo non farlo perchè non sono collegati, anche se li collega l’alone di mistero e la nebbia onnipresente! Magari non sarà il mio prossimo libro ma a breve leggerò anche il terzo.

Per il fatto di non essere riuscita a stargli dietro completamente (forse anche perchè, ricordi e flashback l’hanno un po’ lento) e nonostante il libro sia scritto decisamente meglio rispetto al Principe della Nebbia, il mio voto deve essere leggermente più basso.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...